titlehomebchi siamobarticolibespertibchiedibnetworkbcontattob
community
banda
 

Cerca tra:  articoli  domande  

Ricerca avanzata 

 

 

 

Sei in: Area divulgativa/Cardiologia

 

Cardiologia

Bimbi, un test per scoprire cardiopatie congenite

 

 

 

Un semplice test, non invasivo, alla nascita potrebbe prevenire il 50 per cento delle cardiopatie congenite.

Lo affermano i ricercatori dello European Pulse Oximetry Screening Workgroup in un articolo su “Lancet Child Adolescent Health”, in cui chiedono che il test, chiamato pulsiossimetria, venga adottato dalle linee guida in tutto il continente come già avviene negli Usa.

In sostanza, l’esame misura l’ossigeno nel sangue potrebbe scoprire quel 50% di cardiopatie congenite che vengono invece ‘mancate’ dalle indagini tradizionali.

 

I difetti cardiaci congeniti riguardano due bambini ogni mille nati e sono una delle principali cause di morte infantile, soprattutto se non diagnosticati. Il dispositivo per la pulsiossimetria, che funziona applicando due sensori uno sulla mano e uno sul piede del bimbo, misura eventuali carenze di ossigeno nel sangue, che sono indice di possibili problemi al cuore.

La prova dell’efficacia di questo tipo di screening, che può essere fatto già dalle ore successive al parto, viene da diversi studi condotti anche in Italia, che hanno dimostrato che con un intervento precoce la mortalità per questi difetti scende del 15-20%.

“Queste raccomandazioni sono il culmine di quasi un decennio di lavoro per prevenire il maggior numero di morti possibili per problemi al cuore non diagnosticati – spiega Andrew Ewer, coordinatore del gruppo -. La chirurgia e l’inserimento di cateteri portano al giorno d’oggi a esiti favorevoli nella maggior parte dei casi di cardiopatie, ma una diagnosi tempestiva è essenziale”

 

di: Bergamosera

 

Pubblicato da: Dr. Mauro Di Marino

 


 

Altri articoli per Cardiologia

02.05.2015

Il pacemaker senza batteria ad energia solare

Autore: Dr. Mauro Di Marino

22.07.2014

Cattive condizioni di salute cardiovascolare sono legate a cattiva memoria e deficit di apprendimento

Autore: Dr. Mauro Di Marino

08.07.2013

Cuore infartuato rigenerato con le staminali

Autore: Dr. Mauro Di Marino

30.03.2014

Cuore: idrogel biosensibile limita danni da infarto

Autore: Dr. Mauro Di Marino

07.02.2014

Nanostim, 1° pacemaker senza fili e elettrocateteri

Autore: Dr. Mauro Di Marino

24.04.2015

Pavia: Università, scoperte le staminali del feto che curano l’infarto

Autore: Dr. Mauro Di Marino

29.11.2016

La grande rivoluzione che portò al primo defibrillatore

Autore: Dr. Mauro Di Marino

07.03.2015

Sintomi mal interpretati

Autore: Dr. Mauro Di Marino

10.09.2015

L'obesità incontra la fibrillazione atriale

Autore: Dr. Mauro Di Marino

24.04.2014

Riparazione percutanea della valvola mitralica: indicazioni, risultati e limiti

Autore: Dr. Mauro Di Marino

 

 

 

 

 

 
titolo
title
img

 

Hai dei dubbi?

Hai bisogno di informazioni o chiarimenti in materia di cuore o circolazione?

 

Domandalo ai nostri esperti!

 

button

 

close

 

 

title

 

17.05.2018

fibrillazione atriale

Esperto: Dr.Stefano Benussi

 

12.04.2018

Morte improvvisa familiare

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

05.04.2018

sindrome aritmogena su base genetica

Esperto: Dr.Mauro Biffi

 

29.03.2018

Utilizzo cardioaspirina

Esperto: Prof.Michele De Bonis

 

25.03.2018

mitralclip4

Esperto: Dr. Quintino Parisi

 

border

 

 

banda

banda

banda

 

 

 

 

copyright © 2013 Tutti i diritti riservati - CARDIOPEOPLE.COM 86100 Campobasso    

Condizioni d'uso, Cookie e Informativa sulla privacy