titlehomebchi siamobarticolibespertibchiedibnetworkbcontattob
community
banda
 

Cerca tra:  articoli  domande  

Ricerca avanzata 

 

 

 

title

foto

Dr. Quintino Parisi

Specialista in Cardiologia

 

Curriculum:



 


 

Verifica Esperto con FnomCeo


Perfezionato in

Aritmologia e Cardiostimolazione


Sede Professionale

Esercita  come Dirigente Medico di I° livello presso il Dipartimento di Malattie Cardiovascolari della Fondazione di Ricerca e Cura “Giovanni Paolo II” – Campobasso, già Centro di Ricerca e Formazione ad Alta Tecnologia nelle Scienze Biomediche “Giovanni Paolo II”, Università Cattolica del Sacro Cuore

 

Formazione

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1998  presso Università Cattolica del Sacro Cuore - Roma

Iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi della Provincia di Lecce

 

Specializzato in Cardiologia nel 2004 presso Università Cattolica del Sacro Cuore - Roma  


Consegue nel 2008 il titolo di Dottore di Ricerca in “Fisiopatologia dello Scompenso Cardiaco”

presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma

 

Presidente regionale (Molise - Abruzzo) Associazione italiana Aritmologia e Cardiostimolazione

 

Attività professionali principalmente svolte

 

Laboratorio di Elettrofisiologia e Cardiostimolazione

 

Procedure effettuate come primo operatore

 

- studi elettrofisiologici endocavitari

 

- ablazioni transcatetere con radiofrequenza di tachicardie sopraventricolari da rientro nodale e da via accessoria, flutter atriale tipico, tachicardie atriali focali, flutter atriali atipici,  fibrillazione atriale, tachicardie ventricolari focali e da rientro; le procedure ablative di aritmie complesse vengono effettuate mediante l’ausilio di un sistema di mappaggio elettroanatomico (St Jude Medical EnSite NavX/ EnSite Array non - contact)

 

- impianti e sostituzioni di pacemaker e defibrillatori automatici impiantabili monocamerali/bicamerali/biventricolari

 

- estrazioni  endocardici di pacemaker e di defibrillatori automatici impiantabili monocamerali/bicamerali/biventricolari, anche mediante metodica laser;

 

-          head-up tilt test

 

-          cardioversioni elettriche esterne

 

 


.

 

 

 

 

 


 

title

Argomento:

trattamentoantitrombotico dopo stenting coronarico in pz con F.A:

 

Domanda:

Pro e contro della tripla terapia

 

Risposta:

Buonasera. La risposta alla sua domanda è semplice e allo stesso tempo terribilmente complicata. La decisione clinica di prescrivere doppia antiaggregazione (aspirina e clopidogrel) e anticoagulante orale (per fibrillazione atriale o perchè portatore di protesi valvolare meccanica) in un paziente sottoposto ad angioplastica, oppure fare a meno di uno dei due antiaggreganti, dipende dall'analisi del rischio ischemico ed emorragico del singolo paziente, cioè dalla sue caratteristiche cliniche (essenzialmente età, sesso, malattie da cui è affetto e modalità di presentazione della cardiopatia ischemica, cioè se è una forma stabile o instabile - vale a dire infarto miocardico). E' chiaro che l'assunzione contemporanea di questi tre farmaci incrementa in modo importante il rischio di andare incontro ad emorragie (soprattutto gastro-intestinali e cerebrali); al contrario, fare a meno di uno dei tre può esporre il paziente ad un rischio di nuovi eventi ischemici che va ben pesato. Ci sono delle linee guida, emanate dalle nostre Società di Cardiologia (nazionali ed internazionali) che noi Medici siamo tenuti a seguire, e che possono costituire una guida per una prescrizione corretta in questi casi. Indicativamente, si cerca di limitare il tempo di assunzione della tripla terapia al minimo possibile, compatibilmente con la gravità della cardiopatia da cui è affetto il paziente. Vale a dire che, se il paziente ha eseguito una angioplastica in elezione, tale terapia potrebbe essere prescritta anche solo per un mese. Al contrario, in caso di recente infarto miocardico, la tripla terapia potrebbe risultare necessaria per un minimo di sei mesi.

 

Ha risposto: Dr. Quintino Parisi

 

 

title

08.01.2019

EXTRASISTOLIA SOPRAVENTRICOLARE E RIGURGITO VALVOLA MITRALE

Risponde: Dr. Quintino Parisi

14.12.2018

INFORMAZIONI

Risponde: Dr. Quintino Parisi

17.10.2018

Qtc lungo

Risponde: Dr. Quintino Parisi

06.10.2018

sindrome di brugada

Risponde: Dr. Quintino Parisi

14.09.2018

WOLF PARKINSON WHITE

Risponde: Dr. Quintino Parisi

18.07.2018

Battiti cuore

Risponde: Dr. Quintino Parisi

12.04.2018

Morte improvvisa familiare

Risponde: Dr. Quintino Parisi

25.03.2018

mitralclip4

Risponde: Dr. Quintino Parisi

12.03.2018

Extrasistole

Risponde: Dr. Quintino Parisi

10.03.2018

Extrasistole

Risponde: Dr. Quintino Parisi

 

 

 

img

 

Hai dei dubbi?

Hai bisogno di informazioni o chiarimenti in materia di cuore o circolazione?

 

Domandalo ai nostri esperti!

 

button

close

 

 

title

 

Pubblicato il: 07.10.2019

domande concorsi tecnico perfusionista

Esperto: Dr. Mauro Di Marino

 

Pubblicato il: 25.09.2019

Sostituzione valvola mitralica

Esperto: Dr. Michelangelo Scardone

 

Pubblicato il: 01.08.2019

Master

Esperto: Dr. Mauro Di Marino

 

Pubblicato il: 07.07.2019

Crampi

Esperto: Dr. Piero Modugno

 

Pubblicato il: 22.06.2019

Pacemaker e nuoto

Esperto: Dr.Mauro Biffi

 

border

 

 

banda

banda

banda

 

 

 

 

copyright © 2013 Tutti i diritti riservati - CARDIOPEOPLE.COM 86100 Campobasso    

Condizioni d'uso, Cookie e Privacy Policy